Le intimidazioni dei nazi sgrammaticati non ci fanno paura

Nazi sgrammar 1nazi sgrammar 2Nella serata di oggi, mercoledì 15 febbraio, i nostri compagni e compagne hanno trovato sui muri adiacenti alla vetrina della nostra Barricata di Via Sant’Isaia 71 una sorpresa dei “nazi sgrammar”. I nazi sgrammaticati si sono divertiti ad imbrattare diversi muri per tutta Via Sant’Isaia e Via Andrea Costa, con toni simili, minacce più o meno velate, errorini grammaticali qua e la.

Il nostro primo pensiero va agli abitanti di queste vie, fieramente antifasciste, che devono nuovamente sopportare il passaggio di questi personaggi. Nelle prossime ore provvederemo a rimuovere i messaggi nazi sgrammaticati e non, i cittadini e le cittadine che volessero unirsi a noi in questa opera “antidegrado” possono già raggiungerci alla Barricata 71.

Che i personaggi in questione siano invidiosi di noi? La Barricata 71 è diventata ormai da tempo un punto di riferimento per il quartiere, una punto di ritrovo sociale durante i venerdì culturali e musicali che, proponendo concerti, dj sets, letture, presentazioni di libri e dibattiti, hanno reso questo spazio frequentatissimo da molti giovani e non.

Noi continuiamo senza paura ed in assoluta tranquillità la nostra attività politica, culturale e sociale, la migliore risposta alla solitudine “sgrammaticata” di chi non ha più posto e cittadinanza a Bologna e, in generale, nella storia.

No pasaran

 

Simone Gimona, segretario federale Rifondazione Comunista Bologna
Nicolò Razzi, coordinatore Giovani Comuniste-i Bologna
Alessandro Latella, segretario circolo PRC Centro Storico/Porto partigiana “Tosca”

 

 

noi odiamo i nazisti dell'illinois e di bologna

 

Scarica questo articolo in formato E-BookScarica questo articolo in formato E-Book

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>