Dopo un 8 marzo marea, noi non perdoniamo! Solidarietà alla Consultoria

Sgombero consultoriaNelle prime ore della mattinata di oggi Bologna ha assistito all’ennesimo sgombero. Questa volta è stato il turno della Consultoria TransFemminista Queer che forniva un enorme contributo politico, sociale e culturale alla nostra città.

Focalizzandosi su un insieme di problematiche come il diritto alla salute sessuale e alla riproduttività, la difesa dei presidi di controllo delle MST, il diritto all’aborto, il diritto alla transizione ed il diritto alla trasformazione, la Consultoria si stava definendo come un centro di vitale importanza per la città di Bologna.

Poiché siamo convinti che questa azione abbia come unici fini la normalizzazione sociale e l’annientamento di quelle voci che dissentono dal potere locale e nazionale detenuto dal PD, i Giovani Comunisti ed il Partito della Rifondazione Comunista di Bologna esprimono piena solidarietà alle compagne e compagni della Consultoria sgomberati questa mattina dalle forze dell’ordine.

Dopo un 8 marzo così forte e partecipato, non perdoniamo. Né la polizia, né il chiaro mandante: l’amministrazione a guida PD.

 

Rifondazione Comunista Bologna
Giovani Comuniste-i Bologna

Scarica questo articolo in formato E-BookScarica questo articolo in formato E-Book

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>